Cambio di gomme e pneumatici.


Cambio di gomme e pneumatici



Guida informativa e pratica sul cambio delle gomme e pneumatici, dalla sostituzione della gomma bucata all'inversione periodica delle ruote, alla sostituzione del pneumatici consumati.

Con riferimento alle gomme dell’auto si possono presentare diverse situazioni: la necessità di sostituire una ruota in caso di foratura; l’opportunità di invertire le ruote ogni 10.000Km circa, per assicurare ai quattro pneumatici un consumo uniforme, tenuto conto che quelli anteriori si consumano più velocemente rispetto a quelli posteriori; la necessità di cambiare i pneumatici quando il battistrada risulta consumato. Di sicuro le prime due operazioni si possono eseguire di persona, senza ricorrere a personale specializzato, mentre per il cambio dei pneumatici consumati, da eseguire nel rispetto delle misure dei pneumatici, nella quasi totalità dei casi si preferisce ricorrere al gommista.

Foratura della ruota: in caso di foratura parcheggiate l’auto in un posto pianeggiante, inserite la retromarcia o la prima e tirate il freno a mano. Per maggiore tranquillità, soprattutto in caso la strada presenti una certa pendenza, sistemate dei cunei o oggetti di fortuna sotto le restanti tre ruote.

Iter operativo per sostituire una ruota bucata:

  • Seguendo le istruzioni riportate dal Libretto “Uso e manutenzione” recuperate il giravite per rimuovere il coprimozzo, la chiave per rimuovere i dati di fissaggio della ruota, il martinetto o cric per sollevare l’auto. Si tratta di attrezzi in dotazione di ogni auto.
  • Sistemate il cric nel previsto alloggio che fa capo alla ruota da rimuovere e, senza alzare l’auto, allentate i dati, quindi, agendo sul cric, alzate l’auto fino a quando la ruota non risulta sollevata dal suolo di qualche centimetro.
  • Svitate completamente i dati, rimuovete la ruota bucata, centrate la nuova ruota e fissatela al mozzo, avvitando nuovamente i dati.
  • Agendo nuovamente sul cric riabbassate l’auto fino a quando la ruota sostituita non tocchi compiutamente il suolo, rimuovete il cric, stringete i dati.

Inversione periodica delle ruote: operazione da eseguire ogni 10.000 Km circa. Sono necessari gli stessi attrezzi visti per il cambio della gomma bucata. Le ruote vanno invertite rispettando i due lati dell’auto. La ruota anteriore sinistra con la posteriore sinistra e viceversa. Altrettanto opererete con le ruote del lato destro. Per l’operazione vi avvarrete della ruota di scorta. Ipotizziamo di iniziare dalla ruota anteriore del lato sinistro:

1. Con l’ausilio del giravite, chiave e cric, rimuovete la ruota anteriore sinistra e sostituitela temporaneamente con la ruota di scorta.

2. Recuperate gli attrezzi e rimuovete la ruota posteriore sinistra che provvederete a sostituire con la ruota anteriore sinistra appena rimossa.

3. Recuperate gli attrezzi e rimuovete nuovamente la ruota anteriore sinistra (ruota di scorta) che provvederete a sostituire con la ruota posteriore sinistra di cui al punto 2. Ripetete l’operazione per il lato destro dell’auto.

Sostituzione delle gomme usurate: operazione impegnativa, per la quale è consigliabile rivolgersi al gommista di fiducia, ma non impossibile. Optando per la tecnica del fai da te, e non disponendo del “ponte”, bisogna cambiare il pneumatico ad una ruota per volta, vediamo come:

  • Recuperate giravite, chiave, martinetto o cric e rimuovete la prima ruota. Per togliere il pneumatico dal cerchio, abbiamo bisogno di tre Leve specifiche per lo smontaggio delle gomme (per intenderci, quelle che usano i gommisti) e del sapone liquido per ammorbidire la spalla dei pneumatici.
  • Sgonfiate la gomma appena rimossa e fate scendere le spalle del pneumatico dal cerchio, dopo che con un pennello le avrete insaponate, la qualcosa ne facilità la rimozione dal cerchio.
  • Per lo scopo, inserendo una leva dopo l’altra tra il cerchio e la spalla della gomma, scalzate un lato del pneumatico dal cerchio. A questo punto risulta agevole separare il cerchio dalla gomma.
  • Con il pennello insaponate i bordi del cerchio e l’interno della spalla del pneumatico nuovo.
  • Infilate nel cerchio la prima spalla della gomma nuova, mentre per calzare la seconda utilizzate consecutivamente le tre leve.
  • Assemblato pneumatico e cerchio, con l’ausilio di un compressore e del manometro, procedete al gonfiaggio della gomma e alla misurazione della relativa pressione. Per fare in modo che la gomma calzi perfettamente sul cerchio procedete ad un primo gonfiaggio, realizzando una pressione maggiore di quella riportata dal libretto “uso e manutenzione”, per poi sgonfiare di nuovo la gomma, rigonfiandola alla giusta pressione.
  • Ripetere l’operazione per le altre tre ruote e passate dal gommista per l’ operazione di equilibratura e controllo della convergenza.

Torna su


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360