Comprare auto usata.


Comprare auto usata



    Indice:

  1. Dove acquistare l'auto usata
  2. Cosa controllare?
  3. L'usato a km 0

L’auto può essere comprata nuova, usata, a Km 0, incidentata. Vari sono i fattori che orientano la scelta: budget disponibile, uso cui destinare l’auto, la possibilità di disporre di un posto auto al sicuro, precedenti esperienze, cultura, interessi, lavoro, condizioni climatiche del luogo dove si vive, ecc. Non esiste un sistema migliore per comprare l’auto, tutti sono buoni e tutti possono presentare inconvenienti.

Privato o Concessionario?

Come sempre, le scelte che prevedono alternative presentano vantaggi e svantaggi.

Facciamo una premessa: anche il mercato delle auto usate ha tratto vantaggi dall’introduzione degli incentivi alla rottamazione, nel senso che risulta depurato di quelle auto particolarmente obsolete e inaffidabili. Esso in larga misura è gestito da Concessionari di auto, mentre solo in piccola parte viene gestito direttamente dai privati. Non si tratta, quindi, solo di scegliere tra auto nuova, auto Km 0, auto usata, ma una volta optato per l’auto usata, bisogna stabilire se rivolgersi ad un autosalone o vedersela direttamente con i privati.

Rivolgendosi direttamente al privato è possibile spuntare un prezzo migliore, ma i Concessionari, soprattutto coloro che vendono col sistema “usato garantito”, offrono una serie di vantaggi. Infatti: è possibile scegliere tra più auto, godere della garanzia legale di due anni e comunque mai inferiore ad un anno, concludere l’operazione in pochissimo tempo, accedere ad eventuali finanziamenti, fare permute, comprare auto opportunamente controllate prima di essere offerte in vendita. Insomma, anche se si spende qualcosa in più, ne vale la pena.

Comunque, ai sensi dell’art. 1490 e seguenti del codice civile, anche le auto usate acquistate da privati devono essere immune da vizi occulti.

I controlli che bisogna fare.

Indipendentemente da chi si acquista, privato o concessionario, per un auto usata, è opportuno o meglio indispensabile effettuare una serie di controlli, semmai con l’ausilio di un amico più esperto o meglio ancora del meccanico di fiducia.

Lo stato dell’auto va valutato in funzione degli anni di vita della stessa e della tipologia di auto, nel senso che, a parità di condizioni, generalmente un’utilitaria si presenta in condizioni peggiori rispetto ad un auto di lusso e di grossa cilindrata, che ha viaggiato quasi sempre in autostrada ed ha usufruito di maggiore manutenzione.

Bisogna passare in rassegna tutte le parti dell’auto, dalla carrozzeria all’impianto elettrico, dalle gomme agli interni, dal motore ai freni, dalla frizione al cambio, operazione da concludere con una prova su strada.

Per cercare di stabilire la veridicità dei chilometri percorsi, un indicatore molto importante è rappresentato dal livello di usura del volante e dei pedali..

Le auto a Km 0.

Da un punto di vista formale, anche le auto a Km 0 sono auto usate, nel senso che sono già state oggetto di una prima immatricolazione, per cui l’acquisto avviene con un regolare passaggio di proprietà dal Concessionario all’acquirente. Sono auto immatricolate dalle Concessionarie in prossimità della chiusura di ogni esercizio, al fine di raggiungere determinati obiettivi. Comprare un auto usata, a Km 0, è operazione che assicura un notevole risparmio che può arrivare al 20/25%. Si tratta in pratica di auto nuove, rimaste ferme per alcuni mesi sul piazzale del Concessionario.

Torna all'indice


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360