Alluce valgo tecniche chirurgiche e rimedi.


Alluce valgo tecniche chirurgiche e rimedi



In queste righe troverete notizie sull’alluce valgo, le tecniche chirurgiche e i rimedi per curare tale problema. Grazie ad un’esposizione chiara dell’argomento inoltre potrete cercare di capire da soli che tipo di problema avete, e troverete anche consigli per affrontare al meglio il disturbo dell’alluce valgo.

Cos’è l’alluce valgo

L’alluce valgo è una deformazione di una determinata zona del piede e nello specifico si riferisce ad un distanziamento progressivo della testa del primo metatarso dalle altre; in parole povere quindi i due ossicini che hanno il compito di tenere in asse la testa del pollice si spostano facendo uscire fuori dall’asse la testa, creando quindi una deformazione che spinge il primo dito del piede appunto a sovrapporsi sul secondo e nel tempo anche sul terzo metatarso. Tale fenomeno tende a spingere le dita più piccole del piede anch’esse verso l’esterno.

Le persone più a rischio di ammalasi nella maggior parte dei casi sono le donne, a causa delle scarpe strette o con punte molto piccole, ma può riguardare anche tutti quei soggetti che hanno determinate caratteristiche fisiche come il peso eccessivo.

Cause

E’ sbagliato pensare che l’alluce valgo sia un problema ereditario o che comunque si nasca già con questa deformazione del piede; è giusto invece affermare che si può venire al mondo con un problema di debolezza anche detto di lassità che colpisce la zona del muscolo legamentoso con arco mediale del piede. Questa parte del piede può capitolare ad esempio sotto l’effetto del peso del corpo ed in questo caso parliamo di piede piatto, oppure quando il suddetto arco è eccessivo, nel senso di troppo curvato, ciò provoca un eccessivo sbilanciamento del peso corporeo sulle dita ed in particolare proprio sul primo metatarso il quale, con il passar del tempo si devia assumendo una posizione innaturale.

Altra causa che può provocare l’alluce valgo è l’utilizzo di calzature troppo strette e scomode o con la punta troppo stretta. Anche la cattiva postura di una persona può causare questo problema, ad esempio nelle persone che fanno lavori che le costringono a stare in piedi tutto il giorno sollevando pesi e cose del genere la possibilità che esse possano nel tempo avere l’alluce valgo è molto alta.

Sintomi

Il sintomo più comune dell’alluce valgo è il dolore che colpisce quella determinata zona del corpo anche quando si è in posizione di riposo. Altri sintomi sono la tumefazione della zona interessata e l’arrossamento della suddetta la quale si infiamma e comporta appunto dolori spesso anche molto insistenti; in questo caso si sente parlare della classica formazione della cipolla giusto per rendere meglio l’idea. Inoltre l’alluce valgo è un problema riscontrabile anche a occhio nudo, notando l’antiestetico bitorzolo presente sulla parte interna del piede e che lo porta a deformarsi, anche se comunque una diagnosi certa può essere data solo dal consulto con uno specialista.

Rimedio Chirurgico per l’alluce valgo

Un modo per porre rimedio all’alluce valgo è ricorrere alla nuovissima pratica della chirurgia mini invasiva la quale lascia pochi segni dell’intervento ed è molto efficace. Per prima cosa bisogna dire che l’intervento può essere effettuato anche ambulatorialmente: si applica una anestesia locale che addormenta solo la zona interessata dall’intervento, si praticano piccole, a volte anche piccolissime, incisioni grazie all’uso di particolari strumenti chirurgici ideati e realizzati appositamente per questo tipo di interventi.

Questa tecnica di intervento minimamente invasiva è denominata Reverdin Insham procedure, ed a differenza delle tecniche chirurgiche classiche comporta pochi dolori post operatori e quindi un bisogno minore di assumere medicinali analgesici e permette di tornare a camminare molto presto.

Ovviamente con questo tipo di chirurgia non si assiste a un differente trattamento di correzione di postura delle dita, per il quale in ogni caso si dovranno effettuare tutti i protocolli riguardanti anche la chirurgia classica, quindi ingessatura riabilitazione e quant’altro. In genere i tempi di recupero post operatorio sono comunque ragionevolmente brevi.

Altri tipi di rimedi

Per curare l’alluce valgo non sempre c’è bisogno di ricorrere al bisturi, infatti esistono altri tipi di modi per poterlo contrastare, tra questi ad esempio possiamo certamente indicare:

  • l’uso del plantare ortopedico il quale aiuta il piede ad assumere una postura più naturale all’interno della calzatura e quindi accompagna le dita in ogni passo evitando al pollice di sub lussarsi e di conseguenza evita la deformazione delle dita.
  • Un altro tipo di rimedio è l’uso della calza elastica la quale avvolgendo il piede in modo anche abbastanza rigido evita alle dita di assumere posizioni innaturali che con lo scorrere del tempo ne determinano la distorsione ed il protendere verso l’esterno.
  • Inoltre alcuni tipi di farmaci sono indicati per curare o prevenire la deformazione dell’alluce valgo, tra cui gli antinfiammatori non steroidei.
  • Altro rimedio naturale contro l’alluce valgo sono i massaggi da effettuare sulla zona interessata, cioè quando si iniziano ad avvertire i primi sintomi tipo arrossamento, infiammazione e/o dolori, si può ricorrere all’aiuto di un fisioterapista il quale praticherà una forma di massaggio detta massaggio freddo locale la quale può, con il passare delle sedute, rimettere a posto il piede, eliminando la deformazione e i fastidi.

Consigli

Per persone che hanno problemi di alluce valgo è consigliabile sempre rivolgersi ad un ortopedico. Inoltre, ed questo è un discorso di prevenzione che vale per tutti, è sempre meglio indossare calzature comode che lascino il piede libero di compiere i propri movimenti in totale libertà e scioltezza ed evitare nei limiti del possibile di assumere posture scomode che concentrino il peso del corpo sulle dita dei piedi per troppo tempo.

In particolare per le donne è buona regola non prendere mai scarpe troppo strette specie in punta, poiché come già detto, le scarpe dalla punta stretta possono sub lussare l’alluce e sovrapporlo alle altre dita.

Torna su


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360