Come conservare le melanzane.


Come conservare le melanzane

Per conservare le melanzane mantenendo le proprietà del gusto, nutrizionali e la genuinità, vi sono differenti metodi (melanzane sotto olio, sotto sale...) che qui provvederemo ad illustrarvi. Inoltre verrà offerta anche la possibilità di conservare le vostre melanzane con il metodo del congelamento, indicandovi tempi e procedimenti adeguati.

Melanzane sott’olio

Ingredienti

  • 1,5 kg di melanzane
  • 250 ml di aceto di vino
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Aglio
  • Peperoncino piccante
  • Prezzemolo o origano
  • Coltello
  • 1 colapasta
  • 1 ampio contenitore
  • Barattoli con chiusura ermetica

Procedura

  • Sciacquare bene le melanzane e dopo asciugarle accuratamente.
  • Tagliare le melanzane per il verso orizzontale, a striscioline sottili e lunghe (questo almeno è il modo in cui io preferisco tagliarle per conservarle sott’olio, poi ovviamente è tutto a vostra discrezione), eliminando il torsolo.
  • Inserirle in un colapasta e ricoprirle di sale.
  • Lasciarle riposare così per circa 24 ore.
  • Dopo il giusto riposo, strizzatele per bene per eliminare tutta l’acqua in eccesso.
  • Inserite le melanzane in un ampio recipiente e aggiungere l’aceto.
  • Lasciatele così marinare per altre 24 ore.
  • Premere le melanzane energicamente (metteteci parecchia forza!) per eliminare l’eccesso di aceto.
  • Cambiare nuovamente recipiente e condirle con olio extra vergine di oliva, peperoncino, aglio e un aroma secondo le vostre preferenze (origano o prezzemolo).
  • Questa volta basterà lasciarle riposare un paio d’ore.
  • Dopo due ore potete trasferire le melanzane nei barattoli con chiusura ermetica che avete preparato e ricoprirle d’olio.
  • In questo modo le melanzane possono essere apprezzate dopo 15 giorni, ma soprattutto possono durare fino a 2 anni se ben conservate.

Melanzane sotto sale

Ingredienti

  • 1,5 kg di melanzane
  • Sale grosso
  • Peperoncini rossi
  • 2 spicchi d’aglio
  • Origano e maggioranza q.b.
  • Coltello
  • 1 pentola
  • 1 scolapasta
  • Piatto o tagliere
  • 1 peso
  • 2 canovacci
  • Barattolo di vetro.
  • Piattino

Procedimento

  • Lavare e asciugare per bene le melanzane.
  • Tagliarle a strisce nel verso della lunghezza, eliminando il torsolo.
  • Mettete una pentola piena di acqua sul fuoco e salatela abbondantemente.
  • Quando arriva alla bollitura, inserite le melanzane tagliate e sbollentatele velocemente.
  • Una volta tolte le melanzane, lasciatele colare in uno scolapasta ricoperto con un piatto o un tagliere su cui poggerete un peso per creare maggiore pressione.
  • Lasciarle riposare così per 12 ore.
  • Stenderle su un canovaccio e ricoprile con un secondo facendo pressione con le mani su quest’ultimo.
  • Inserire le melanzane a strati in barattoli di vetro e ricoprire ognuno di sale grosso, aglio tagliato finemente, peperoncino rosso (spezzato) e gli aromi che preferite (origano, maggiorana...), nella quantità che preferite.
  • Quando terminate gli strati di melanzane, concludete con un ultimo strato di sale grosso e coprire il barattolo.
  • Il barattolo va chiuso con un piattino di una dimensione leggermente inferiore all’imboccatura e su di esso va posizionato un peso. Conservate il barattolo in frigo così.
  • Ogni volta che preleverete le melanzane dal barattolo, sul piattino troverete dell’acqua salata che va eliminata di volta in volta prima di riconservare il barattolo.

Congelare le melanzane

Ingredienti

  • Melanzane
  • Olio di semi
  • Sale
  • Padella
  • Coltello
  • Colapasta
  • Vaschette di alluminio.
  • Eventualmente: pomodorini a ciliegina, aglio, origano.

Procedura

  • Sciacquare ed asciugare per bene le melanzane.
  • Tagliarle a cubetti, eliminando il torsolo e togliendo un po’ di semi.
  • In padella con olio di semi, friggetele per circa 3 minuti, senza far sì che si ammorbidiscano troppo.
  • Lasciatele colare in un colapasta per almeno mezz’ora in modo da eliminare l’eccesso di olio.
  • Inseritele in varie vaschette di alluminio.
  • Conditele come preferite: magari in una vaschetta aggiungete solo il sale, in altre create un sughetto con pomodorini, aglio, origano e sale, e così via.
  • Congelatele e saranno pronte per l’uso ogni volta che volete: come contorno o per arricchire qualche timballo o pasta ripiena.

Ed ora che avete chiare le varie possibilità non avete che scegliere... Buon appetito chef!

Torna su


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360