Come cucinare il pesce spada.


Come cucinare il pesce spada



Il portale spiega come cucinare il pesce spada in modo rapido e pratico, offrendo indicazioni passo dopo passo circa metodi e tempi di cottura, ma facendo anche accenno alle modalità di presentazione del piatto. Nel rispetto di gusti più elaborati e di quelli più essenziali, due ricette per permettere anche a chi è poco pratico di cucina di riuscire a fare una figura “succulenta”!

Il pesce spada

Il pesce spada è un alimento molto particolare: pur essendo un pesce, le sue carni hanno una consistenza del tutto insolita e lontana dal classico merluzzo o dalla sogliola. Proprio per questo, e per il suo sapore delicato e particolare, esso generalmente viene considerato un buon compromesso tra carne e pesce e trova molti estimatori anche in coloro che generalmente non apprezzano il menù di mare.

Sono varie le modalità con cui è possibile cucinare questo pesce: dalla griglia, un metodo molto rapido e pratico, al diffuso cartoccio da cuocere al forno o in tegame o ancora con un impanatura di farina o pan grattato. tutto ciò senza dimenticare che il pesce spada è anche molto utilizzato per preparare primi delicati, come ad esempio gli spaghetti con il pesce spada affumicato. Qui presentiamo due ricette diverse, entrambe semplici, la prima con un sapore classico, la seconda con un aroma nuovo e esotico.

Pesce spada al vino bianco (per 4 commensali)

  • 400 g. di pesce spada in 4 tranci
  • Qualche rametto di rosmarino e timo
  • 1 cipolla piccola
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • prezzemolo q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • padella
  • piatto da portata
  • eventualmente qualche cucchiaio di farina

Si tratta di una ricetta che semplice che non richiede né una gran quantità di tempo né una gran fatica o spesa: gli ingredienti sono pochi, ma grazie agli aromi si riesce a dare un gusto in più alla vostra portata. Ecco i passi da seguire per preparare il pesce spada al vino bianco:

Sbucciare la cipolla e tagliarla a spicchi.

In una padella di medie dimensioni mettere una tazzina d’acqua e gli spicchietti d’aglio appena tagliati, lasciandoli sul fuoco per qualche minuto.

Mettere i tranci di pesce spada nella padella con la cipolla per circa 4 minuti o poco meno.

Tritare gli aromi: rosmarino, timo e prezzemolo e aggiungerli nella padella con tranci e cipolla.

Salare a vostro piacimento.

Aggiungere infine il vino e lasciarlo evaporare.

Condire con una manciata di pepe.

Lasciare cuocere 20 minuti circa.

Finita la cottura, togliete il pesce spada dalla padella e conservatelo in un recipiente in caldo.

Continuate a tenere il sughetto del pesce sul fuoco per circa 10 minuti affinché esso abbia una maggiore consistenza: questa cremina diventerà il pezzo forte del vostro piatto.

In un piatto da portata stendere i 4 tranci e cospargerli di questa cremina. Se vi è rimasto qualche rametto di rosmarino o timo, usatelo come decorazione.

Il tocco in più: se volete arricchire di sapore il vostro pesce spada, potete impanare i tranci con la farina prima di metterli in padella: sicuramente otterrete qualche caloria in più, ma il tutto a favore del vostro palato e di quello dei vostri ospiti

Tempi

Il piatto richiede tempi medi: in 40 minuti, tra preparazione e cottura il vostro piatto sarà a tavola.

La preparazione degli ingredienti e del sughetto pre-cottura richiede al massimo una decina di minuti.

La cottura del pesce spada dura circa 20 minuti, mentre per mantecare il sughetto ne sono richiesti altri 10.

Pesce Spada al pompelmo (per 4 commensali)

  • 700 g. di pesce spada
  • 2 pompelmi rosa
  • 1 peperoncino rosso
  • 1 limone
  • 3 cucchiaini di erba cipollina
  • 400 ml di olio
  • sale e pepe q.b.
  • 1 casseruola da forno
  • eventualmente 1 tazzina di senape

Questa ricetta unisce al gusto della carne di pesce spada il sapore esotico del pompelmo, dando vita a un connubio di contrasti molto apprezzato in tavola. Ecco quindi cosa fare per preparare questa ricetta più ricercata, ma comunque pratica.

In un tegame da forno sistemare i tranci di pesce spada conditi con olio e sale.

Preriscaldare il forno a 200° per una decina di minuti e infornare il pesce ad una temperatura media per circa 25 minuti.

Intanto preparare il condimento unendo succo di un limone, olio, sale e pepe.

Una volta cotto, tagliare il pesce in piccoli dadini e metterlo in un contenitore con il condimento appena preparato, lasciandolo riposare in frigo per poco meno di un’ora.

Pelare due pompelmi rosa e tagliarli a spicchi.

Trasferire il pesce in un piatto da portata e aggiungervi, anche secondo un gusto decorativo, gli spicchi di pompelmo, l’erba cipollina finemente tritata e il peperoncino.

Ricordare di servire il pesce non troppo freddo.

Il tocco in più: se conoscete i gusti dei vostri invitati, potete aggiungere al primo condimento una tazzina di senape.

Tempi

La ricetta richiede all’incirca circa un’ora e mezza tra preparazione e cottura, ma la maggior parte del tempo non richiede un vostro ruolo attivo.

La maggior parte del tempo infatti è coperta dal tempo di cottura al forno, circa 25 minuti, e dai circa 50-60 minuti in cui il pesce manteca nel condimento da voi preprarato.

La ricetta di per sé è facile e non richiede particolari abilità culinarie, tuttavia è bene conoscere i gusti dei commensali prima di sperimentare questa portata dal momento in cui unisce sapori contrastanti e insoliti quale l’aspro del pompelmo o il forte gusto dell’erba cipollina.

Torna su


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360