Come curare la diarrea.


Come curare la diarrea

La guida propone consigli e suggerimenti per curare la diarrea. Questo disturbo infatti, le cui cause possono essere di diversa origine, se non curato nel giusto modo può diventare molto debilitante compromettendo la qualità di vita del soggetto per un periodo più o meno lungo. Sarà utile quindi esporre in maniera chiara quali sono i sintomi che ci fanno capire di avere a che fare con il fenomeno in questione, quali sono i possibili rimedi e quando è il caso di rivolgersi a uno specialista.

Cos’è la diarrea

La diarrea è un disturbo del sistema digestivo, in particolare è una alterazione della defecazione caratterizzata da un alterazione dei normali ritmi di espulsione delle feci ed in particolare da, un aumento della frequenza e una diminuzione della loro consistenza.Esistono diverse tipologie di diarrea per cui questo disturbo può essere considerato sia come un sintomo di una patologia più grave che come una vera e propria patologia indipendente. Conoscere le cause che hanno generato la diarrea è importantissimo per scegliere la terapia adeguata. Ad ogni modo tutte le tipologie di diarrea presentano dei sintomi simili.

Quali sono i sintomi della diarrea

I sintomi che possono farci capire di essere affetti da uno dei tipi di diarrea possono essere:

  • Crampi allo stomaco o alla pancia
  • Nausea
  • Bisogno urgentissimo di andare al bagno
  • Possibilità di trovare sangue nelle feci
  • Gonfiore addominale
Cause della diarrea

Come già accennato, prima di poter capire quali siano le cure e rimedi più efficaci per il fenomeno della diarrea, è bene individuare le cause possibili che scatenano il disturbo; esse possono essere di vario tipo:

  • Cause di origine infettiva: la maggioranza dei casi di diarrea è dovuta da cause di tipo infettivo, ovvero da forme batteriche, virali o parassitarie. Questi tipi di diarree possono avvenire in concomitanza con virus influenzali. Esiste, inoltre, un particolare tipo di diarrea di origine infettiva, detta salmonellosi o “diarrea del viggiatore”, questo tipo di diarrea si contrae attraverso acqua o alimenti, soprattutto in condizioni igieniche inopportune.
  • Cause di origini psichiche: la diarrea può dipendere da cause di tipo psichico, come situazioni di stress, di pressione, o condizioni psicologiche opprimenti.
  • Cause alimentari: molto spesso possono esistere intolleranze o allergie ad alcuni cibi che possono provocare la diarrea.
  • Reazioni da farmaci: alcuni antibiotici o chemioterapici o anche farmaci per l’ipertensione possono causare disturbi di diarrea.
Come affrontare e curare la diarrea

Naturalmente a seconda della causa scatenante andranno presi in considerazione dei rimedi specifici, infatti mentre per una diarrea legata ad un intolleranza alimentare può essere sufficiente eliminare dalla propria dieta un alimento per curare una diarrea legata a stress sarà necessario intervenire alla radice del provblema con una terapia adeguata.

Ad ogni modo vi sono una serie di rimedi che possono servire per curare le manifestazioni di diarrea, anche se è ovvio che, se la diarrea dovesse sfociare in complicanze e in disturbi molto più gravi, come ipertensione e calcoli renali è più che opportuno rivolgersi al medico di fiducia o a un medico specializzato in gastroenterologia.

Le cure per i casi di diarrea meno gravi possono essere:

  • Innanzitutto è importantissimo recuperare tutti i liquidi che si sono persi durante l’evacuazione, per cercare di non disidratarci e andare incontro a problemi più gravi. Naturalmente nella fase di diarrea acuta è meglio non bere limitandosi magari a passarsi del giaccio sulle labbra o tamponarle con un fazzoletto bagnato, quando le evacuazioni cominciano a diminuire invece è necessario reidratarsi magari bevendo del tè o dell’acua con un po’ di limone, o altre bevande dalle proprietà astringenti
  • Evitare alcool, caffè e sostanze che possono causare o aggravare casi di intolleranze alimentari.
  • Evitare bibite ghiacciate e cibi ricchi di grassi
  • Assumere, sotto controllo medico, farmaci antidiarroici.
  • Preparare bevanda reidratante unendo: un litro di acqua, due cucchiai di zucchero, un cucchiaino scarso di sale, mezzo cucchiaino di bicarbonato e il succo di un limone medio.
  • Evitare alimenti ricchi di fibre e scorie come frutta e verdura, per almeno una settimana, tranne quelli riportati sotto
  • Gli alimenti che possono aiutare a combattere la diarrea sono:
    • Carote, aiutano a far tornare le feci della loro consistenza e compattezza.
    • Carciofi,che grazie alle loro proprietà diuretiche autano ad eliminare le tossine presenti nel nostro organismo.
    • Patate, che hanno azione rimineralizzante.
    • Riso, che ha proprietà astringenti e aiuta a riequilibrare la frequenza delle defecazioni.
    • Mangiare una banana al mattino a digiuno può essere di aiuto a combattere la diarrea.
    • Pane tostato, cracker e alimenti simili secchi.
    • Quando consultare il medico
    • Come possiamo capire quando la diarrea si è complicata abbastanza da esserci la necessità di rivolgersi a un medico specializzato?
  • Quando la diarrea si protrae per più di tre giorni.
  • Quando i crampi addominali si estendono anche al retto e diventano molto forti.
  • Quando la diarrea viene accompagnata da febbre alta.
  • Quando si trova sangue nelle feci.
  • Quando le feci sono nere
  • Quando si hanno segni di disidratazione.

Torna su


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360