Come curare le unghie.


Come curare le unghie



Una guida su come curare le unghie perché le mani sono sicuramente uno dei punti di forza di una donna,e non solo, ed avere delle unghie sempre curate contribuisce a renderle ancora più belle. Qui di seguito utili consigli e suggerimenti su come nutrire le unghie, su come trattare le unghie indebolite, su come limarle, su come eliminare le macchie e sbiancare le unghie con semplici rimedi casalinghi, su come scegliere lo smalto, su come applicare il solvente per non rovinare le unghie e molto altro ancora.

Le unghie sono costituite da una sottile lamina a base prevalentemente di cheratina: una proteina a composizione fibrosa, molto resistente, insolubile in acqua e nei consueti solventi. Per essere perfettamente in salute, la superficie dell’unghia dovrebbe essere liscia e brillante con una crescita regolare di circa 2/3 millimetri al mese. Il rinnovo totale dell’unghia dovrebbe avvenire in circa quattro mesi.

Possono rendere le unghia fragili: cattive abitudini alimentari e manicure troppo frequenti, e il contatto prolungato con acqua, solventi, detergenti, saponi, e sostanze chimiche. Le unghie cioè diventano secche, si disidratano e tendono a rompersi molto facilmente.

In questi casi o anche nel caso di unghie dal colore particolare, ad esempio giallastro, è bene non smaltarle: lo smalto, infatti, potrebbe peggiorare la situazione. In tutti questi casi per curare le unghie è bene rivolgersi direttamente ad un medico: la sindrome delle unghie gialle può dipendere, infatti, da linfedemi o alterazioni broncopolmonari.

Come lavare e curare le mani per avere unghie sempre forti e belle

Ci sono poche regole per mantenere intatta la salute delle unghie e favorirne l’aspetto brillante. La prima regola è quella di usare sempre dei guanti protettivi quando si fanno i lavori domestici o quando le mani sono a contatto con acqua e prodotti detergenti. In questo modo si evita che le unghie diventino deboli per il contatto continuo con acqua e detergenti.

Sarebbe poi bene quando ci si lava le mani prediligere l’acqua fredda e non quella calda. Una volta asciugate le mani, un piccolo trucco per favorire la salute delle unghie e di immergerle in una ciotolina contenente dell’olio d’oliva preferibilmente caldo.

L’olio d’oliva, infatti, è un ottimo rafforzante della cheratina che costituisce le unghie. L’utilizzo di creme idratanti per le mani, soprattutto di creme a base di vitamina E, risulta molto positivo anche per le unghie. In questi casi si deve cospargere la crema anche sulle unghie, e nel caso delle donne, bisogna accertarsi che siano prive di smalto.

Come tagliare le unghie

Al momento di tagliarle, invece, sarebbe bene non utilizzare delle forbici, ma limarle. Se si sceglie di utilizzare la lima bisogna procedere prima dai lati e poi proseguire verso il centro, limandole sempre nello stesso verso. In questo modo si evita di sfaldare le unghie. Prima di limarle è anche bene togliere sempre le pellicine morte. Per eliminare dalla superficie delle unghie i residui della limatura potete utliizzare un’apposita lima da lucidatura. Bisognerebbe limare le unghie molto spesso anche più di una volta a settimana, in quanto la limatura rinforza le unghie e gli consente di crescere meglio.

Come curare unghie deboli

Per unghie indebolite si può scegliere un impacco per unghie acquistabile in profumeria. Gli impacchi nutrienti si spalmano su mani ed unghie, dopo di che si indossano dei guanti e si tiene la crema in posa per una ventina di minuti. Molto utile per la cura delle unghie indebolite è anche l’applicazione di una crema elasticizzante per le mani. Se, invece, si preferisce un rimedio casalingo si può preparare un semplicissimo olio rinforzante. Sono necessari: due tuorli d’uovo, un cucchiaio di miele, uno di sale e tre cucchiai di olio di ricino. Mescolando questi ingredienti si ottiene uno composto da utilizzare come se fosse uno smalto.

Come eliminare le macchie gialle dalle unghie

Per sbiancare le unghie basta semplicemente immergerle in una ciotolina contenente succo di limone per circa cinque minuti. Oppure effettuare un massaggio nutriente con una crema a base di 5 cucchiai di olio d’oliva e 15 gocce di olio essenziale di limone. Se entrambi questi trattamenti vengono effettuati quotidianamente, si possono ottenere unghie bianche e splendenti in poco tempo.

Come scegliere lo smalto per non danneggiare le unghie

In caso di utilizzo di smalti colorati è bene passare prima sull’unghia una base protettiva: in questo modo si evita il formarsi di antiestetiche macchie sulla superficie delle unghie. Al momento della scelta dello smalto sarebbe bene prediligere degli smalti non ad asciugatura rapida: questo tipo di smalti, infatti, favoriscono la rottura dell’unghia. Tra l’utilizzo di uno smalto e l’altro è consigliabile anche far passare un po’ di tempo: di tanto in tanto le unghie hanno cioè bisogno di respirare. Scegliere uno smalto troppo aggressivo potrebbe provocare le classiche macchie sulle unghie, che possono essere eliminate con trattamenti a base di limone e bicarbonato.

Come scegliere il solvente per unghie

Al momento poi dell’eliminazione dello smalto il solvente migliore è quello che non contiene acetone. Una volta che si utilizza il solvente, bisogna poi immediatamente sciacquare le mani con dell’acqua, onde evitare che il solvente rimanga per troppo tempo a contatto con le unghie seccandole. Dopodiché bisogna immergere le mani in acqua tiepida e sapone per qualche minuto.

Torna su


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360