Come smettere di fumare da soli.


Come smettere di fumare da soli

Questa è l’ultima sigaretta, domani smetto di fumare, tante, tante, troppe volte si ripetono o si ascoltano tali asserzioni che il più delle volte non corrispondono a verità.

Il motivo è che tutti pensano di smettere di fumare perché il fumo uccide, il fumo fa male ecc.., ma pochi hanno la volontà di farlo. Questa guida quindi è rivolta a tutti quelli che hanno davvero deciso di farlo.

E’ fondamentale, infatti, per smettere seriamente di fumare, cominciare il percorso carichi di una precisa volontà di raggiungere l’obbiettivo, affrontando il nemico sotto tre livelli: fisico, psicologico e gestuale.

Prima di smettere...

Il primo passo per smettere di fumare è preparare il corpo e la mente all’astinenza dal fumo, in quanto il periodo iniziale è quello cruciale. 

Intanto:

  • Preparate pertanto una lista elencando tutte le ragioni valide per smettere di fumare e tutti gli effetti positivi che questa decisione potrà comportare sulla qualità di vita. Ogni sera rileggete la lista e convincetevi della bontà e verità di tali motivazioni: minor rischio di cancro e di infarto;respirazione migliore; denti più bianchi, alito più fresco, pelle più luminosa; notevole risparmio economico;minori rischi per i familiari; riscoperta dei profumi e dei sapori.
  • Evitate pensieri negativi su quanto sia difficile attuare la decisione, su quanto vi mancherà la sigaretta e la stessa abitudine di tenerla tra le dita, ogni volta che tali pensieri negativi vi assalgono scacciateli e confrontateli con i più importanti aspetti positivi.
  • Dedicatevi alla cura del corpo con esercizi fisici e con un’alimentazione equilibrata in quanto una ritrovata forma fisica, legata allo smettere di fumare, aiuterà a sentirsi in forma e belli, aiuterà a piacersi e darà energia e forza nel mantenimento del proposito.
  • Fate pulizia in casa, eliminando l’odore di fumo dagli ambienti e dai vostri abiti, il profumo di freschezza nell’ambiente circostante sarà di stimolo nel proponimento.
  • Buttate via tutte le sigarette che avete in borsa o in casa, eliminate ceneriere ed accendini e sostituitele con piatti con gomme o caramelle senza zucchero.
  • Fate una lista delle cose che potrete fare o comprare con i soldi che risparmierete non fumando più.
  • Scegliete una data precisa in cui comincerete la vostra campagna contro la sigaretta e soprattutto non rimandatela di giorno in giorno, ma restate fermi nella decisione.
  • Informate familiari, amici e colleghi della decisione di smettere, vi aiuterà a mantenervi fermi nella decisione e vi darà un supporto esterno importante.

Metodi per smettere.

Smettere di fumare non è una cosa semplice, ma non è impossibile, non esiste un metodo unico e miracoloso, ognuno può tentare di affrontare l’impresa in maniera differente. L’importante è provarci e non smettere di riprovarci. Se un metodo dovesse rivelarsi poco efficace provatene un altro, se al primo tentativo riuscirete a smettere per pochi giorni, non demordete è un buon inizio.

Intanto:

  • Cambiare marca di sigarette, passando ad una che trovate sgradevole o con un tasso più basso di catrame e nicotina, per abituare il corpo ad un graduale abbassamento della nicotina assunta durante il giorno. Ma attenzione a non aumentare il numero di sigarette.
  • Posticipare di un’ora l’accensione della prima sigaretta ogni giorno.
  • Ridurre quotidianamente il numero di sigarette decidendo a priori quante  fumarne durante quella giornata.
  • Non fumare “automaticamente”, ma solo quando sentite il bisogno, fermatevi quando realizzate di stare accendendo la sigaretta  solo per abitudine e che potete anche farne a meno.
  • Non svuotate il posacenere per dimenticare quanto avete fumato, anzi lasciate le cicche in vista per ricordarvi quanto avete fumato durante la giornata.
  • Comprate un solo pacchetto di sigarette per volta. Il fastidio di dover andare ad acquistare un’altro pacchetto è un incentivo a centellinare quelle rimaste.
  • Smettete di portare le sigarette addosso, fate in modo che non sia troppo semplice prenderle.
  • Fate pratica, provate a stare un giorno senza fumare, testando la vostra volontà e adattando il vostro percorso ai risultati ottenuti.
  • Bevete molta acqua o tisane che facilitano l’espulsione della nicotina attraverso urine o sudore.

Dopo aver smesso:

  • I sintomi dell’astinenza da nicotina sono temporanei e durano soltanto 1 o 2 settimane, prestate attenzione dunque alla prima settimana dopo aver smesso, molti dei cedimenti si hanno proprio in quel periodo.
  • Il nervosismo passerà anch’esso nel giro di un paio di settimane in quanto è solo una questione psicologica poiché il fumo non rilassa ma è anzi uno stimolante.
  • Non scoraggiatevi se non riuscite al primo tentativo, la cosa importante è non smettere di provarci molte delle persone che smettono definitivamente di fumare, riescono nell’intento solo dopo vari tentativi.
  • Cercate di passare quanto più tempo è possibile in posti dove il fumo è vietato fin quando non sarete sufficientemente sicuri di voi stessi.
  • Evitate di bere caffè, alcolici o altre bevande che associate al fumo.
  • Per compensare l’assenza di una sigaretta tra le dita o tra le labbra, ovvero per ovviare alla dipendenza gestuale, giocate con una penna, o qualsiasi oggetto che possa compensare l’abitudine.
  • Per compensare l’assenza di una sigaretta tra le labbra, usate una stecca di liquirizia i un lecca-lecca, o anche una sigaretta finta.
  • Subito dopo i pasti, invece di accendervi una sigaretta, lavate i denti o fate una passeggiata.
  • Tenete a portata di mano dei sostituti da masticare nei momenti peggiori, carote, mele o delle semplici gomme da masticare, ma attenzione ad evitare altre abitudini, sostituendo la dipendenza da tabacco con un‘altra.
  • Non lasciatevi andare a pensieri come “ Adesso faccio un solo tiro” oppure “ne fumo solo una”, è il modo sicuro per ricominciare buttando via tutti gli sforzi fatti fino a quel momento.

Per evitare l’aumento di peso associato di solito con lo smettere di fumare, consultate un nutrizionista, masticate gomma senza zucchero e dedicatevi ad una attività fisica.

Torna su


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360