Come e quando piantare il basilico.


Come e quando piantare il basilico

Il basilico è una pianta erbacea che porta a termine il suo ciclo vitale nell'arco di un anno e nell'ultimo periodo della sua vita produce i semi che ne consentono la perpetrazione della specie.

Esso fa parte della famiglia delle Lamiaceae dette anche Labiatae che sono molto diffuse nelle regioni a clima temperato ed in particolar maniera in tutto il bacino del Mediterraneo. Il basilico per il particolare profumo conferitogli dagli oli essenziali che contiene come: eugenolo, estragolo, linalolo, cineolo, metil eugenolo è utilizzato come pianta aromatica nella cucina italiana ed in quella del Sud Est Asiatico.

La pianta ha con buona probabilità la sua origine nell'Asia tropicale da dove si diffuse successivamente in India ed Iran e poi nel Mediterraneo ed in Italia. In America che oggi è il suo maggior produttore fu trasportata con le prime spedizioni. L'etimologia del suo nome deriva dal greco "basileus" che significa re.

Tra le oltre 50 varietà note la più famosa è il Basilico genovese (O. basilicum 'Genovese Gigante').

Il basilico è da sempre considerato una pianta medicinale e le sue foglie ed infiorescenze vengono utilizzate per preparare decotti ed infusi che vengono usati come antispastici per lo stomaco e come collutori per le infiammazioni della bocca. Gli oli che si ricavano dai semi vengono utilizzati, invece, per massaggi lenitivi dei reumatismi. Tra le oltre 50 varietà note la più famosa è il Basilico genovese (O. basilicum 'Genovese Gigante').

 

In cucina il basilico ha una infinità di utilizzi e su tutti basta ricordare il pesto alla genovese o col pomodoro come condimento della pizza napoletana.

Come coltivare il basilico.

La coltivazione del basilico richiede un clima caldo e soleggiato e non necessita di particolari cure perciò è una pianta che ben si adatta alle nostre latitudini e può essere facilmente coltivata in vasi su terrazzi e balconi.  L'interro  dei semi va fatta con l'inizio della primavera ma può continuare sino a luglio.

Se si ha la pazienza di seguire i vari passaggi della guida è possibile ottenere nel giro di qualche mese le verdi e profumate piante.

Di cosa abbiamo bisogno:

  • Uno o più vasi possibilmente in terracotta.
  • Semi di basilico (Si possono acquistare dai fiorai o più semplicemente nei supermercati).
  • Terriccio universale.
  • Un foglio di cellofan trasparente.
  • Uno spruzzatore per l'acqua.

Come procedere:

  • Riempite il vaso di terriccio accertandovi che sul fondo siano praticati un certo numero di fori che consentano il drenaggio dell'acqua. Prima di riempire il vaso di terra ricoprite i fori con sassolini piatti in maniera che l'acqua possa defluire attraverso essi ma non la terra.
  • Distribuite i semi uniformemente su tutta la superficie del terreno e ricopriteli con uno strato sottile di terra spesso un centimetro circa. 
  • Inumidite il terreno facendolo attenzione che l'acqua non porti via la terra e scopra i semi. Un utile attrezzo potrebbe risultare uno spruzzatore del tipo utilizzato per la pulizia delle foglie delle piante.
  • Ricoprite il vaso con un  foglio di cellofan e lasciatelo alla luce ed al sole (la copertura funziona da serra).
  • Dopo circa una settimana spunteranno le prime piantine che dopo 15/20 giorni saranno abbastanza grandi da poterle trapiantare (avendo cura di prelevarle con un necessario pannicolo di terra che ricopra le radici) in un altro vaso in maniera che siano opportunamente distanziate tra loro. In tutto il periodo che va dalla semina al trapianto e poi successivamente bisogna innaffiare quotidianamente il basilico con abbondanza ma senza creare ristagni di acqua.
  • Dopo circa un mese sarà possibile iniziare a raccogliere le foglie di basilico, staccandole insieme al picciolo, per utilizzarle fresche o congelate.
  • Va tenuto presente che appena inizieranno a spuntare le infiorescenze della pianta bisognerà accuratamente staccarle con delle forbici. In tal modo sarà possibile conservare le piante fino al mese di dicembre.

Torna su


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360