Cosa visitare in Puglia.


Cosa visitare in Puglia

Una pratica guida che mostra per grandi linee cosa visitare in Puglia, dato che è impossibile riportare in poche parole le infinite bellezze presenti in questa terra. Partiamo da una descrizione della regione e dal suo clima, per passare ad un accenno dei luoghi che non dovete assolutamente perdervi, alla ricchissima cucina tipica del luogo e ai divertimenti che questa fantastica terra offre.

La Puglia è una regione dell'Italia Meridionale e rappresenta praticamente il suo “tacco”. Il suo capoluogo è Bari. E' caratterizzata da un paesaggio dalla vegetazione più svariata, distese di olivi e natura selvaggia ed è bagnata da due mari, da un lato il mar Ionio e dall'altro il mare Adriatico.

La Puglia è una terra ricca di tradizioni e cultura, poiché è stata influenzata dalle più svariate popolazioni che nel corso degli anni l'hanno occupata.

Presenta un clima mediterraneo con estati calde e ventilate nelle zone costiere e più fresche nelle zone di montagna ed inverni miti e piovosi, con rare precipitazioni nevose.

Come muoversi:

Il modo migliore per muoversi in Puglia e visitarla con più facilità, riducendo i tempi è sicuramente con un mezzo proprio. Quindi girare la Puglia con un'automobile rappresenterebbe il viaggio ideale.

In ogni caso si può raggiungere la Puglia e spostarsi di città in città anche in treno o con autobus locali.

Cosa vedere in 3 giorni:

Il periodo migliore per visitare la Puglia è sicuramente l'estate. La Puglia vi regalerà infatti una vacanza fantastica grazie alle sue splendide spiagge e a tutti gli eventi organizzati nel periodo estivo.

Visitarla in tre giorni è realmente poco per comprendere davvero le sue bellezze. In ogni caso se avete così poco tempo a disposizione vi consiglierei di scegliere o la zona del Gargano o quella

Gargano: è una zona in provincia di Foggia, che presenta un paesaggio altamente variegato caratterizzato da uno stupendo mare azzurro alternato a foreste millenarie e a zone rocciose. Se avete scelto questa meta, non può mancare una visita a Vieste, caratterizzata da un enorme formazione calcarea che domina la sua baia (Pizzomunno), e a Peschici. Questi due centri rappresentano le città più famose del Gargano per le loro spiagge e per i loro divertimenti. Potete poi dedicare una giornata alla visita delle bellissime Isole Tremiti, che si trovano non distanti dalla costa e le cui acque cristalline attirano milioni di turisti. Un'altra zona molto turistica, anche se prettamente religiosa, è San Giovanni Rotondo legata al culto di Padre Pio. In ogni caso è una cittadina da vedere, piena di chiese dall’innegabile interesse storico, insieme ai reperti archeologici del borgo di sant’Egidio.

Salento: è la punta più meridionale della Puglia compresa tra il mar Ionio e il mar Adriatico. E' una zona ricca di cultura, che si distacca un po' dalla tradizione pugliese in generale, possedendo costumi e dialetto propri. I centri più grandi e più ambiti sono Gallipoli, dal lato Ionico, e Otranto, sul versante Adriatico. E' molto famosa per la festa itinerante della Pizzica e della Taranta che si tiene nel mese di agosto e tocca diversi centri della penisola salentina con concerti, feste e altri tipici eventi. Se visitate questa zona avete la possibilità di scegliere tra un’infinita opzione di spiagge tutte diverse e caratteristiche a partire da San Foca, Sant’Andrea, Torre dell’Orso, Santa Maria di Leuca (l’estremo lembo meridionale dell’Italia dalle splendide grotte), per arrivare risalendo fino a Gallipoli, sul versante Ionico, località famosa soprattutto per i suoi divertimenti serali. Per quanto riguarda invece le città da visitare da non perdere Taranto e Lecce. Taranto affaccia sul mar Ionio ed è stata una delle città più importanti della Magna Grecia, in particolare per il suo porto, tra i più importanti del Mediterraneo. La sua provincia è ricca di manifestazioni molto caratteristiche che si svolgono durante tutto l’anno. Lecce è la principale città del Salento ed è la culla meridionale del Barocco. A fine agosto vi si tiene la festa del patrono, S.Oronzo a cui è dedicata anche una tra le più belle piazze di questa città.

Cosa vedere in 5 giorni:

Se avete qualche giorno in più, oltre alle zone già citate, non perdetevi :

Alberobello e i trulli: situata nella Valle d'Itria, Alberobello è una cittadina caratterizzata da queste tipiche abitazioni in pietra, chiamate trulli, con una strana forma conica. Si dice che in tempi antichi servissero per comunicare mediante segnali di fumo per evadere le tasse, ma ci sono tantissime leggende a riguardo. (ovviamente non è l'unica città, ma è la più caratteristica, dato che possiede un intero centro storico edificato con queste costruzioni). I trulli pugliesi sono stati dichiarati dall'UNESCO patrimonio dell'umanità.

Zoo Safari di Fasano: è situato in provincia di Brindisi ed è lo zoo più grande d'Italia. Si può visitare sia in macchina (appunto safari) sia a piedi. Possiede un alto numero di specie provenienti da tutto il mondo e diversi tipi di attrazioni. Il biglietto per una visita completa costa all'incirca 20 euro, con una serie di sconti per scolaresche e famiglie.

Grotte di Castellana: sono tra le grotte più belle d'Italia, dove stalattiti e stalagmiti regalano uno spettacolo unico e quasi irreale, formato da strati calcarei antichissimi di spessore ampio diversi chilometri. Si trovano nelle Murge sud-orientali. Il costo del biglietto è di circa 15 euro per un tour completo, ma ne vale assolutamente la pena.

Ostuni: numerose in Puglia le “città bianche” per il colore delle loro case, ma Ostuni si può definire la città bianca per eccellenza. Situata nel cuore del Salento, rappresenta una rinomata meta turistica. Non a caso i suoi vicoli pullulano di fiumi di gente e merci e così le sue spiagge dal mare cristallino.

Bari: è il capoluogo della Puglia ed è un importantissimo porto commerciale. Il suo centro storico è caratterizzato da vicoli stretti, da stupendi scorci che danno sul mare e da un bellissimo lungomare.

Quando in età antica fu sotto il dominio dei Normanni, vi furono portate le spoglie di San Nicola, che divenne il patrono della città. Qui si trova infatti la bellissima Basilica a lui dedicata, che vi consigliamo di vedere.

Divertimenti serali

La Puglia offre i più svariati tipi di divertimenti serali per tutti i gusti e tipologie di persone : ristoranti tipici, bar, discoteche e locali notturni. Anche se gli eventi più belli e particolari a cui partecipare sono le sagre e le feste tipiche del luogo. Tra le più importanti la già citata festa della Taranta e il Carnevale di Putignano, che si tiene a dicembre.

La cucina del luogo

La cucina pugliese è molto ricca e salutare, rispecchia infatti in pieno la classica dieta mediterranea, soprattutto grazie all'ampia produzione di olio extra vergine d'oliva che arricchisce i suoi piatti e grazie ad una serie di prodotti freschi di una regione ricca di tradizioni, dove si incontrano i sapore del mare e della terra.

Uno dei piatti tipici sono sicuramente le orecchiette, cucinate nei più svariati modi. Di solito vengono fatte o con il sugo insieme alle braciole – involtini di carne ripieni di prosciutto e pecorino - oppure con le cime di rapa.

Tantissime le ricette a base di pesce, anche se la tradizione vuole che polpi, vongole e lumachine vengano mangiati crudi. Protagoniste di diversi piatti, soprattutto a Bari, sono le cozze.

Tra i dolci sono molto note le zeppole: paste fritte nello strutto con crema pasticcera e un piccolo strato di crema al cioccolato, preparate in occasione della festa di San Giuseppe del 19 marzo. Famosissimi i gianduiotti e gli amaretti di Saronno.

Infine la Puglia è anche grande produttrice di vini, (tra le marche più famose Negramaro, Salice Salentino, Primitivo di Manduria e Castel del Monte) che accompagnano la sua deliziosa cucina.

Torna su


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360