Dove mangiare a Torino bene spendendo poco (centro e provincia).


Dove mangiare a Torino bene spendendo poco (centro e provincia)

    Indice:

  1. Piatti tipici torinesi e ristoranti consigliati
  2. La Bagnacauda
  3. Gli agnolotti
  4. La farinata
  5. Il tartufo
  6. Ristoranti al centro di Torino
  7. Ristoranti tipici
  8. Le pizzerie
  9. Gli agriturismi

Per suggerirvi dove mangiare a Torino, non possiamo prima non presentarvi i piatti tipici del luogo; ecco quindi una breve introduzione riguardante le principali pietanze torinesi: bagnacauda, agnolotti, farinata e tartufo, e per ognuno un ristorante torinese famoso per il piatto in questione! Segue anche un breve cenno ai prezzi, in modo tale da avere un’idea chiara di quanto spenderete ancora prima di recarvi sul posto!

Quali sono i piatti tipici Torinesi? Dove mangiarli?

Ogni città, si sa, ha i suoi prodotti tipici… E Torino non fa eccezione! Se volete per un giorno sentirvi dei Torinesi doc non potete non assaggiare le specialità culinarie del capoluogo piemontese che vi indichiamo nel prossimo paragrafo! Se invece non amate sperimentare i prodotti locali, Torino nella sua essenza cosmopolita saprà deliziarvi anche con le ricette italiane più classiche, come la pizza, o con le più svariate ricette, semplici ma mai banali, a base di carne o pesce.

 

Dove mangiare le bagnacauda.

Bagnacauda Torinese

La bagnacauda è una salsina in cui i piemontesi intingono vari tipi di verdure, nonché patate, polenta o frutta, ed è realizzata marinando acciughe e aglio nell’olio d’oliva. Un ottimo ristorante dove potrete degustare la classica bagnacauda torinese è “La Piola d’le 2 Surele”, che si trova proprio in città, e che offre degustazioni di tutti i prodotti tipici piemontesi, e quindi vi servirà anche una buonissima bagnacauda qualora la chiediate. Inoltre è il locale perfetto se volete spendere poco: se ci andate a pranzo, potrete approfittare dell’offerta che comprende un menu fisso con un primo a scelta, un secondo a scelta, ½ l di vino, ½ l di acqua e caffè a prezzi davvero modici!

In quale ristorante gustare gli agnolotti.

Mangiare gli agnolotti a Torino

Gli agnolotti sono un tipo di pasta all’uovo tipicamente torinese; sono diffusi in diverse varianti in tutta Italia, ma i classici torinesi devono essere composti da due sfoglie di pasta sovrapposte, dalla forma quadrata, ripieni di carne arrosto. Trattandosi di un piatto molto comune per i torinesi, se vi recate a Torino avrete solo l’imbarazzo della scelta sui ristoranti che offrono agnolotti. Noi vi consigliamo “Agnolotti & friends”, nella zona centrale di Torino, in cui come dice lo stesso nome, gli agnolotti sono il piatto principale. Il prezzo è nella media: potrete tranquillamente mangiare restando al di sotto dei 30€ a persona, che non è molto, considerando l’ottimo rapporto qualità-prezzo!

Consigli per mangiare una buona farinata.

Come dice lo stesso nome, la farinata è una sorta di focaccia, preparata mescolando in una teglia farina, (principalmente di ceci), acqua, olio d’oliva, sale e pepe; ovviamente anche della farinata esistono diverse varianti che prevedono l’aggiunta di altri ingredienti che cambiano di regione in regione. La farinata piemontese è anche detta belacauda, proprio perché va mangiata molto calda, e deve essere spessa e ben cotta. I torinesi non hanno dubbi: la farinata più buona della città si mangia da Dessì, un locale che funziona anche come pizzeria, e che cuoce le sue paste unicamente su forno a legna e con prodotti freschissimi. I prezzi sono bassissimi: si va da circa 1€ per mezza di porzione di farinata, se volete solo togliervi uno sfizio, a 10€ per un’intera teglia; inoltre potrete scegliere se gustare la farinata in loco o farla incartare per andare a mangiarla dove più vi piace.

Mangiare il tartufo spendendo il giusto.

Il tartufo è un particolare fungo che cresce nei boschi sottoterra, accanto a piante maggiori come gli alberi. Di tartufi esistono molte varietà; il tartufo piemontese riguarda quasi esclusivamente il tartufo bianco, che i piemontesi e in particolare i torinesi da bravi buongustai declinano in innumerevoli ricette. Se volete assaggiare il vero gusto del tartufo piemontese dovete allontanarvi dal centro di Torino, e spostarvi per circa 50km in direzione di Alba: qui potrete trovare diversi ristoranti che offrono le più svariate ricette a base di tartufo; uno tra tutti, “La Piola”, nel centro di Alba. Tuttavia se pensate di assaggiare il tartufo, non vi aspettate prezzi modici; il tartufo va dai 30€ agli oltre 300€ all’etto, quindi fate ben attenzione a scegliere le quantità giuste per rientrare nel vostro budget. Un’ottima alternativa per spendere poco e degustare il vero tartufo piemontese è la fiera del tartufo che si tiene ogni anno sempre ad Alba, tra ottobre e novembre, che prevede degustazioni e attrattive varie per assaporare il vero tartufo bianco piemontese.

I ristoranti del centro di Torino.

Torino pullula di locali che offrono sia menu tipici del posto sia menu classici della cucina italiana. Se volete un locale più chic, magari per una cena romantica, o per conoscere a fondo il vero spirito del capoluogo piemontese, sicuramente vi basterà fare un giro nel centro storico per scoprire tanti piccoli e deliziosi locali che fanno al caso vostro; se invece volete conoscere una Torino alternativa, meno caotica, più genuina, dovete recarvi in uno dei tanti locali, perlopiù agriturismi, alle porte della città, nella quiete della placida campagna piemontese.

 

Un altro criterio in base al quale scegliere dove mangiare a Torino è, ovviamente, quello economico. Torino è una città che offre moltissimo, per tutte le tasche: potete quindi scegliere se accomodarvi in un ristorante vero e proprio, dove assaggiare delle pietanze preparate dai migliori chef piemontesi e non, o le più semplici trattorie, dove accomodarvi in ambienti più semplici, ricreando l’atmosfera di un ambiente casalingo; infine potete andare sul sicuro scegliendo una delle tante pizzerie, dove potete rendervi conto di come la pizza, il più tipico dei piatti italiani, sia interpretato dai pizzaioli torinesi.

Di seguito proponiamo un breve excursus dei migliori locali in cui deliziarsi con le pietanze torinesi, distinti in ristornati, pizzerie.

Ristoranti tipici che offrono la vera cucina torinese: i nostri consigli.

La Taverna dell’Oca:caratteristica di questo ristorante nel pieno centro di Torino è un menu appositamente dedicato all’oca, il palmipede che i torinesi amano cucinare in differenti modi; per il resto, il menu classico comprende diversi piatti della cucina torinese, preparati con ingredienti base provenienti dalle coltivazioni biologiche dei dintorni. Il ristorante dispone di una sala banchetti e di un piccolo spazietto all’aperto per le cene estive. Per quanto riguarda i prezzi, entrambe i menù costano sotto i 40 € a persona e comunque il menu à la carte comprende piatti dai prezzi più vari.

 

Ristorante Piccolo Lord: nel pieno centro di Torino, questo ristorante si presta a farvi godere di una pausa pranzo di puro relax nel bel mezzo delle vostre giornate in giro per la città. Il menu tipico prevede una serie di piatti prettamente torinesi, ma potrete anche gustare piatti più classici a base di carne o pesce cucinati in modo superbo dagli chef appositamente per voi. Caratteristica del ristorante è la produzione propria di pane e di tutti i tipi di pasta di casa. Se visitate il ristorante in estate potrete inoltre usufruire di un ampia sala all’aperto. I prezzi sono medio-alti, ma in compenso il rapporto qualità-prezzo è ottimo.

Ristorante da Dino: a dispetto del nome molto semplice, che fa pensare a una cucina più o meno casalinga, questo ristorante saprà soddisfare anche i palati più esigenti. I due chef infatti propongono sia piatti semplici e genuini, sia piatti più elaborati, seppur sempre preparati con ingredienti freschi e locali. La particolarità del locale è l’ampia sala esterna, circondata da piante che con il loro profumo vi regaleranno l’emozione di una cena in aperta campagna, pur non allontanandovi dal centro storico. Il menu tipico si aggira intorno ai 30€ a persona.

Pizzerie a Torino, un piatto più economico.

La fila:nel pieno centro di Torino, in un caratteristico ambiente rustico, questo locale saprà accogliervi e offrirvi differenti gusti di pizze; quella tipica del locale è però la boscaiola. Tutte le pizze sono cotte in forno a legna, lievitate naturalmente, e possono essere accompagnate dai più gustosi vini locali, provenienti da ogni angolo del Piemonte. I prezzi non sono propriamente economici, ma è la conseguenza della posizione centrale del locale e dell’ottima cucina che offre.

 

La Stua: sempre restando a Torino, merita di essere citata questa pizzeria in stile rustico in cui troverete un’atmosfera accogliente, personale cortese, e delle ottime pizze di tantissimi tipi; i prezzi sono nella media. Le Rondini: ottimo locale per chi vuole gustare una buonissima pizza nel pieno centro città, quindi immerso nella particolare atmosfera artistica torinese; lo stesso locale si trova annesso ad un palazzo dello Juvara. I prodotti usati nella preparazione delle pizze sono esclusivamente biologici, e provengono perlopiù dalle stesse coltivazioni della famiglia che gestisce il locale. I prezzi sono nella media ma generalmente più alti in estate in quanto cambia la location (si mangia nel dehors) e quindi aumenta leggermente il coperto.

Gli Agriturismi nei dintorni di Torino.

Parvadomus:agriturismo in una meravigliosa villa dell’800, sulle colline del Monferrato, appena fuori Torino; i gestori si occupano di coltivare personalmente i territori circostanti in modo tale da offrire ai clienti una cucina interamente biologica e quindi genuina. Tuttavia, trattandosi di un agriturismo, i posti a sedere al ristorante sono limitati, per cui in caso si pensi di cenare lì è meglio prenotare. Il menu è fisso, e comprende antipasti, due primi, secondo, contorno e acqua a cifre abbastanza modiche.

 

I Tre Camini: agriturismo nella campagna piemontese, nei dintorni di Torino; la cucina è quella tipica del luogo, preparata con ingredienti per la maggior parte di produzione propria, comprese le carni che arrivano dall’allevamento dello stesso agriturismo. La location è molto suggestiva, in stile rustico, con la possibilità di effettuare, dietro prenotazione, cene a bordo piscina. Il menu è fisso, e ci sono due varianti, entrambe sotto i 40€ a persona, di cui la seconda comprende più piatti del primo, ma sempre offrendo un pasto completo, quindi antipasti, primo, secondo, contorno, dolce, acqua e vino.

Il mondo Fricandò: già il nome di questo agriturismo è emblematico, in quanto il Fricandò era un piatto della cucina povera piemontese preparato con carne, patate, cipolle e carote. Si può intuire quindi come obiettivo del ristorante sia la cucina genuina, sia nei piatti più tipici sia nei menu classici di carne o di pesce. I prezzi sono nella media; il menu fisso comprende 4 antipasti, 2 primi, 2 secondi con contorni, dolce, acqua e vino.

Torna all'indice


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360