Insegnare nelle scuole private.


Insegnare nelle scuole private

Il portale offre una guida su come insegnare nelle scuole private, nella quale vengono riportate tutte le informazioni utili in merito: dai requisiti necessari alla modulistica e alle procedure da seguire;

Le scuole private

Il sistema delle scuole private è un sistema assai diverso dalle scuole pubbliche statali in quanto non si tratta di un istituto prevista direttamente dallo stato e dai suoi organi locali, ma di bensì di una struttura che nasce per volere di un imprenditore privato, il quale può decidere in modo più o meno arbitrario chi assumere come insegnante nella propria scuola.

Naturalmente anche questo tipo di scuola deve in qualche modo adeguarsi a quelle che sono le previsioni e le norme previste dall’ordinamento in campo scolastico e per farlo le scuole private entrano a far parte delle Federazioni, come ad esempio la F.I.L.I.N.S. - Federazione Italiana Licei e Istituti non Statali che garantiscono una equiparazione legalmente effettiva sia per quanto riguarda il punteggio dei docenti che lavorano presso la scuola privata in questione, sia per per il titolo di studio perseguito dagli studenti che frequentano quella scuola.

Come insegnare nelle scuole private

Requisiti di accesso

Bisogna innanzitutto precisare che per poter insegnare in una scuola privata, così come per le scuole pubbliche, è necessario essere in possesso di un titolo di studi idoneo, ovvero una Laurea Magistrale o Specialistica.

Per verificare l’idoneità e le possibilità di insegnamento che si hanno con i diversi tipi di Laurea la procedura più semplice è quella di consultare il sito del MIUR - Ministero Istruzione Università e Ricerca. La legge infatti assegna ad ogni corso di laurea una determinata classe di appartenenza, ed è in base alla classe di appartenenza che si può insegnare o meno una certa materia; questo è un passaggio molto delicato e di precisione in quanto vi è la necessità per alcuni titoli di studio, di sostenere degli esami integrativi per poter essere abilitati ad insegnare quella determinata materia.

Bisogna inoltre essere iscritti al collocamento ed essere in possesso della striscetta dimostrativa di iscrizione, essere cittadino/cittadina italiano/a, godere dei diritti civili e politici, e non avere condanne penali.

Procedura e modulistica

A differenza di ciò che si può dire quando si parla di scuole pubbliche statali, per poter accedere nelle scuole private non è necessario effettuare concorso; è sufficiente, infatti, effettuare la cosiddetta “messa a disposizione” presso la scuola dove si desidera insegnare.

Per messa a disposizione si intende un documento intestato al dirigente scolastico della scuola in questione e con Oggetto: Messa a disposizione per docenza in “materia” per l’anno scolastico “tot”. Nel testo della messa a disposizione vanno inseriti tutti i vostri dati personali (nome, cognome, data di nascita, residenza ecc.), una dichiarazione dell’effettivo possesso di tutti i requisiti di accesso e una dichiarazione di disponibilità di stipula di un contratto presso la scuola in questione per l’insegnamento della materia per quel determinato anno scolastico.

Alla messa a disposizione va allegato il curriculum vitae in formato europeo; è bene precisare nel curriculum tutti gli esami sostenuti durante il corso di laurea conseguito, in maniera tale da chiarire eventuali dubbi circa la classe di appartenenza del titolo di studio in questione.

La modulistica così elencata va fatta recapitare alla scuola in questione o mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno o via fax o consegnata a mano personalmente presso la scuola dove si desidera effettuare la propria candidatura.

Consigli utili

Molto spesso insegnare presso una scuola privata può voler dire, per un docente, ripiegarsi a un sottopagamento non indifferente; questo perchè spesso le scuole si avvalgono di docenti molto giovani disposti a fare anni di gavetta per poter ottenere punteggio utile, spendibile poi, negli anni successivi, nelle graduatorie per i concorsi in scuole statali. E’ bene, quindi, essere coscienti di questo meccanismo prima di approcciarsi a questo tipo di insegnamento

Torna su


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360