Iscrizione scuola materna.


Iscrizione scuola materna

Dovete effettuare l’iscrizione alla scuola materna per il vostro bambino e non sapete cosa fare? Ecco spiegato nella maniera più semplice e chiara tutto quello che bisogna fare e tutta la documentazione necessaria affinché siate preparati a questo momento importante nella crescita e nell’educazione di vostro figlio.

La scuola materna, o anche detta scuola dell’infanzia, concorre alla formazione e allo sviluppo dei bambini. Generalmente inizia a settembre e termina alla fine di giugno.

Le classi sono generalmente composte da un massimo di 25 bambini, un numero che può essere ridotto a causa di problemi strutturali dell’edificio scolastico.

Requisiti di ammissione

Alla scuola materna possono accedere tutti i bambini, che hanno un'età compresa tra i tre e i sei anni. Coloro che compiono il terzo anno di età durante l'anno scolastico e oltre il 31 dicembre, sono inseriti in una graduatoria separata e saranno ammessi solo una volta esaurita la lista di attesa, in base alla disponibilità di ulteriori posti.

Bambini stranieri

Secondo le disposizioni dell'assessorato alla Pubblica Istruzione, si può accogliere la domanda di iscrizione di bambini stranieri anche durante l'anno scolastico, in base alla disponibilità di posti, per favorire l'integrazione degli stranieri. Per la loro iscrizione sono richiesti gli stessi documenti necessari per i bambini italiani, che vedremo in seguito. Si tende solitamente a raggruppare i bambini dello stesso gruppo linguistico nella stessa sezione, ma, in ogni caso, non possono esserci più di cinque alunni stranieri per ogni classe.

Procedure

Esistono sia scuole materne comunali che statali, ma le procedure di iscrizione e i criteri di valutazione per l'accesso sono stati uniformati per entrambe le tipologie, per semplificare i procedimenti. In ogni caso le scuole statali sono quelle gestite dallo Stato, mentre quelle comunali sono gestite dal Comune.

Un genitore o chi esercita la patria potestà di un bambino deve presentare la domanda di iscrizione ad una scuola materna che fa parte dell'ambito territoriale di residenza del bambino (oppure nel comune di residenza dei nonni o di quello del luogo di lavoro di uno dei due genitori), secondo le disposizioni del Ministero della Pubblica Istruzione. Le richieste per iscrizioni a scuole diverse da quelle del territorio di residenza saranno accolte solo in base alla disponibilità di posti e alla struttura della scuola. Esiste, a tal riguardo, uno stradario scolastico cittadino, approvato dalla Giunta Comunale e consultabile presso le segreterie delle scuole materne statali oppure presso la sede specifica dei Servizi Educativi e della Pubblica Istruzione oppure presso le Circoscrizioni comunali, che mostra appunto la scuola più vicina in base al luogo di residenza.

Documentazione richiesta

I documenti richiesti per questa procedura sono i seguenti :

  • Modulo di iscrizione alla scuola materna
  • Autocertificazione contente i dati anagrafici
  • Certificazione di effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie, reperibile all’ASL
  • Codice fiscale del bambino e dei genitori
  • Certificazione di disagio fisico o sociale o di qualsiasi altra situazione particolare, se presenti.
In ogni caso a tutte le famiglie che hanno bambini in età da scuola materna viene generalmente inviata per posta una lettera, che contiene il modulo di domanda d'iscrizione e tutte le informazioni necessarie per procedere all'operazione : il nominativo della scuola di stradario, il periodo in cui bisogna fare l'iscrizione e l'ufficio in cui deve essere consegnata la domanda (generalmente alla segreteria della scuola statale oppure alla Circoscrizione in caso di scuola comunale). I genitori possono indicare un ordine di preferenza nella scelta della scuola, fino ad un massimo di tre scuole.

La lettera contiene anche l’autocertificazione dove vanno inseriti i dati anagrafici, i componenti del nucleo familiare, la condizione lavorativa dei genitori e il certificato in cui si attestano, se presenti, situazioni particolari. Insomma tutte le informazioni utili alla graduatoria.

Quando si fa l'iscrizione si deve specificare l’orario di frequenza gradito, che può essere a tempo lungo, ovvero 40 ore settimanali oppure a tempo corto, cioè 25 ore settimanali. Una volta ammessi si può richiedere la variazione dell'orario scolastico. Deve inoltre essere indicato se volete che vostro figlio sia istruito all’insegnamento della religione cattolica.

Graduatorie e ammissione

In genere in base alle domande pervenute viene stilata una graduatoria distinta per ciascuna scuola. I bambini sono ammessi secondo il loro punteggio e in base al numero di posti disponibili. Una volta ammesso, il bambino viene cancellato dalle graduatorie delle altre scuole indicate nella domanda di iscrizione. Le graduatorie sono affisse, in genere nel mese di marzo, all’Albo Pretorio del Comune oppure si possono consultare presso le Circoscrizioni o presso l'Assessorato della Pubblica Istruzione o delle Istituzioni Scolastiche. In ogni caso, quando il bambino viene ammesso, la famiglia viene avvisata tramite lettera.

Cosa succede invece per i bambini non ammessi? Essi restano in lista d'attesa e potranno essere richiamati nel caso in cui, durante l'anno scolastico, si renda disponibile qualche posto.

Quando?

Le domande vanno generalmente presentate tra il mese di gennaio e quello di febbraio per l'iscrizione a settembre dello stesso anno. In caso di scadenza dei termini, si può comunque presentare la domanda di iscrizione, ma questa verrà presa in considerazione solo una volta esaurita la graduatoria. In questo caso la domanda va presentata direttamente ai Servizi Educativi in caso di scuola comunale, o alla segreteria scolastica in caso di scuola statale.

Costi

L'iscrizione alla scuola materna è gratuita. Ulteriori spese riguardano solo la mensa scolastica, se presente nella scuola in cui volete iscrivere vostro figlio.

Esclusione

I bambini che non frequentano con regolarità la scuola materna e fanno assenza ingiustificata per 10 giorni di seguito, potrebbero essere esclusi definitivamente dalla scuola ed essere sostituiti da bambini presenti negli elenchi di riserva.

Torna su


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360