Vacanze per anziani.


Vacanze per anziani



    Indice:

  1. Divertimento e socializzazione
  2. Formule vacanze per anziani
  3. Le mete
  4. Anziani disabili

Da qualche tempo alcune città e alcuni comuni organizzano delle vacanze per anziani progettate per coloro che nonostante il raggiungimento della terza età vogliono ancora poter passare delle settimane di ferie rilassanti e adatte a loro. Alcune strutture ospitano anziani sia autosufficienti che non e anche persone disabili. La parola d’ordine è comunque divertimento perché a ogni età si ha diritto a relax e benessere.

Parole d’ordine: divertimento e socializzazione.

Lo scopo primario per cui anche gli anziani devono fare la propria vacanza è la socializzazione. Oggi giorno infatti il termine anziano non ha più l’accezione che aveva una volta secondo cui anziano uguale niente divertimento ma soltanto giorni tutti uguali da passare in solitudine.

La terza età ormai ha le stesse richieste degli altri: socializzazione, relax ma soprattutto divertimento e sconfiggere il nemico numero uno dell’anziano cioè la solitudine. In queste vacanze si trovano animatori specializzati che coinvolgono gli anziani in molteplici attività allo scopo di innalzarne l’umore e il divertimento. Le attività possono essere rilassanti e socializzanti come tornei di carte o di bocce, divertenti e manuali come cucinare, occuparsi di bricolage, fare piccoli lavori di sartoria o di pittura, di modo che l’anziano oltre a divertirsi si senta utile (per esempio cucinare o cucire possono essere recepiti come servizi utili a qualcun’altro e innalzare il livello di autostima). Altre attività possono riguardare l’intelletto come la realizzazione di filmati o la lettura o la visione di film collettiva, e non mancano serate danzanti all’insegna della musica per poter passare un paio d’ore in allegria, compagnia e divertimento. Inoltre alcune strutture organizzano anche delle escursioni per favorire la socializzazione e nello stesso tempo arricchire culturalmente l’anziano attraverso la conoscenza di nuovi posti e paesaggi. Lo scopo di tutte queste attività ha comunque come comune denominatore far sentire l’anziano giovane, ancora utile e capace di divertirsi e socializzare.

Formule vacanze.

Le vacanze per gli anziani possono essere organizzate sia direttamente dalle famiglie, che si occuperanno quindi di scegliere la struttura più idonea ai fabbisogni del proprio congiunto, sia dai comuni o addirittura dai quartieri di residenza o dall’INPDAP, l’istituto di previdenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica.

Per quanto riguarda questa seconda opportunità ci sono però alcuni requisiti da rispettare:

  • Avere un’età superiore ai 60 o ai 65 anni in base al comune che propone l’offerta;
  • Essere autosufficienti;
  • Essere residenti nel comune che propone l’offerta;
  • Essere pensionati, senza svolgere nessuna attività di lavoro autonomo;
E’ prevista, a seconda del progetto a cui si aderisce, una spesa conforme alla fascia di reddito dichiarata nel modello ISEE. La partecipazione a questi progetti si svolge di solito con la partecipazione mediante bando di concorso in cui si dichiara di essere pensionati e si scelgono le mete di preferenza. Per richiedere informazioni sui bandi di concorso ci si può collegare al sito dell’Inpdap nella sezione “soggiorni senior” dove verranno pubblicati i bandi e tutte le informazioni necessarie per accedere al servizio.

Mete e strutture.

Le mete che gli anziani prediligono per le loro vacanze sono molteplici. Alcuni preferiscono il turismo culturale concedendosi brevi soggiorni nelle città italiane o estere, altri preferiscono soggiorni più dediti al relax come per esempio le cure termali. Quando si sceglie una meta comunque è sempre bene tenere presente l’età delle persone che affronteranno il viaggio. Per gli over 65 infatti sono consigliate condizioni di viaggio non troppo stressanti quindi non troppo lunghi, e i soggiorni devono agevolare l’anziano, sono quindi da evitare luoghi eccessivamente caldi o freddi o con sbalzi termini frequenti tra notte e giorno e trovare strutture che abbiano accessi facilitati. Tutte le strutture inoltre devono fornire assistenza sanitaria e collegamenti con medici e ASL locali per garantire il benessere della persona al 100%.

Tra queste strutture alcuni esempi sono le strutture dell’Emilia Romagna che mettono a disposizione animazione e attività fisica adatte agli over 60, e le strutture delle Marche che mettono a punto dei percorsi benessere per le persone di una certa età.

Una meta molto ambita sono i viaggi organizzati da comunità religiose per mete di pellegrinaggio, viaggi da affrontare da soli o in gruppo per favorire socializzazione e scambi di esperienze. Vi sono strutture adatte come conventi, monasteri e abbazie che offrono ai viaggiatori la possibilità di utilizzarle come struttura di appoggio. Alcuni esempi sono Fatima, Lourdes o la Terra Santa.

Mare e benessere per gli anziani.

Le zone di mare e quelle termali sono quelle più indicate per il soggiorno anziani. Per coloro che scelgono il mare le strutture che offrono servizi per gli over 60 sono veramente tante e tutte scelte in base a fattori determinanti come l’essere prive di barriere architettoniche. Per le vacanze al mare è bene scegliere i mesi più freschi in quanto gli anziani d’estate sono più esposti a malesseri dovuti all’aumentato rischio di disidratazione.

Le vacanze benessere e relax nei centri termali sono indicate per gli anziani con problemi di circolazione poiché sono attrezzate per percorsi vascolari in acque termali che facilitano la circolazione. Le acque termali inoltre stimolano la produzione di alcuni ormoni della famiglia delle endorfine e questo fa si che uno dei problemi più frequenti nell’anziano, cioè la depressione, possa essere alleviato.

Anziani in montagna.

Le vacanze in montagna devono tenere conto del fatto che un corpo di oltre 60 anni non può sopportare troppo l’altitudine. Per questo motivo le mete solitamente non superano i 1200 metri di altezza. E’ importante che le strutture montane siano dotate di personale esperto che sappia far fronte alle esigenze e sia in grado di regalare momenti di benessere e relax. Gli alberghi di montagna per le vacanze della terza età hanno molti giardini e spazi verdi con zone predisposte per il riposo all’ombra. I viali e le strade per le passeggiate lungo le zone di montagna sono tutti dotati di corrimano e distribuite per tutta la loro lunghezza vi sono delle panchine. Inoltre i sentieri sono organizzati in modo da evitare che ci sia troppa pendenza.

Anziani non autosufficienti.

E’ possibile usufruire di una vacanza anche se si è non autosufficienti o disabili. Esistono infatti delle comunità, al mare in montagna o in zone termali, facente parti del cosiddetto turismo assistito, in cui del personale specializzato si prende cura delle persone anziane non autosufficienti o disabili assistendoli in ogni momento della giornata. Il personale inoltre è preparato anche dal punto di vista della psicologia dell’anziano di modo da prevenire disturbi frequenti legati alla condizione di disabilità, come isolamento e depressione. Le strutture sono prive di barriere architettoniche, dotate di bagni per disabili e possiedono assistenza medica, infermieristica e tutelare. Queste strutture hanno anche piani alimentari adeguati per i bisogni di quella fascia d’età e spazi per attività fisiche mirate e percorsi fisioterapici e riabilitativi.

Torna all'indice


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360