Mutui tasso fisso

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sulla redazione

Il mutuo a tasso fisso è un contratto stipulato tra due distinte parti di cui una chiamata "mutuante" (generalmente un istituto di credito)cede all'altra "mutuatario" una somma in denaro (per l'acquisto di un immobile); somma che il debitore si impegna a restituire in un tempo convenuto secondo un piano di ammortamento a tasso di interesse fisso. Il piano di ammortamento per la restituzione della somma nel mutuo a tasso fisso comprende rate generalmente costanti comprensive di una quota capitale crescente ed una quota interessi decrescente. Gli interessi come detto sono calcolati con un tasso fisso concordato alla stipula del contratto di mutuo. Tale tasso fisso concordato è generalmente la somma di due parametri e precisamente l'Erirs + lo spread. Dove l'Eurirs o anche tasso di swap sugli interessi che viene calcolato ogni giorno dalla European Banking Federation è il tasso di interesse medio con cui gli istituti di credito realizzano i contratti di swap. Tali contratti sono una sorta di assicurazione che le banche stipulano con altri istituti finanziari per garantirsi sui rischi del prestito a tasso fisso. Lo spread è la commissione della banca e quindi il suo guadagno per l'operazione realizzata. Come tale lo spread è generalmente un parametro variabile da banca a banca e che in qualche maniera può essere oggetto di trattativa. Alcuni istituti di credito praticano su tale parametro degli sconti se l'importo del mutuo non supera una determinata determinata percentuale della stima dell'immobile oppure se la rata del mutuo non supera una percentuale del reddito del debitore. Le motivazioni di tutto ciò sono evidenti e non meritano spiegazioni ulteriori. Ovviamente la stipula di un mutuo a tasso fisso fornisce la sicurezza che qualunque sia l'andamento dei tassi di interesse negli anni che verranno la rata rimarrà costante nel tempo. Secondo tale logica converrebbe accendere un mutuo a tasso fisso in un momento come quello attuale (dopo una grave crisi)in cui i tassi di interesse sono ai minimi storici. Negli anni futuri infatti tali tassi sono sicuramente destinati a salire.

Informazioni Sugli Autori:

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sulla redazione

CORRELATI

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di pi├╣ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.