Come arredare la camera da letto.


Come arredare la camera da letto



La camera da letto è il luogo della casa in cui trascorriamo almeno un terzo della nostra giornata; pertanto, per renderla confortevole e conferirle quell’aspetto intimo e caldo che tanto la contraddistingue, è necessario scegliere nei minimi particolari lo stile, la tipologia d’arredo e la disposizione di ogni singolo elemento.

Qualche suggerimento utile…

Che sia stanza da letto singola o matrimoniale, prerogativa essenziale e imprescindibile deve essere la luminosità: disposta essenzialmente ad est per garantire la penetrazione della luce solare nelle prime ore del mattino e la frescura notturna quando si va a dormire (soprattutto durante la stagione estiva). La vasta gamma di scelte spazia dall’intramontabile stile classico all’originale stile moderno sempre all’avanguardia, dal semplice stile in arte povera all’artistico e fantasioso stile decorativo. Per rendere ancor più personalizzato e singolare l’allestimento della stanza da letto, ci si può affidare all’accostamento di due stili anche molto diversi tra di loro, l’importante è tener presenti alcune regole fondamentali: se l’arredamento è completamente in stile moderno, un solo arredo in stile classico (letto o comò) contribuirà a dare allo stile quel tocco di classe in più; se, invece, si punta su di uno stile tutto classico, guardaroba o comò potranno essere moderni, conferendo alla camera un aspetto originale e al di fuori del comune.

I mobili per la camera da letto

Passiamo in rassegna, più nello specifico, i singoli elementi che caratterizzano l’arredo della camera da letto.

Il letto e il “sistema letto”

Il letto è il cuore di questo ambiente, il luogo dell’intimità e del comfort e, come tale, deve essere accuratamente scelto secondo le esigenze personali. Preferibilmente disposto a nord secondo le linee del campo magnetico terrestre, può essere collocato parallelamente alla finestra, perpendicolarmente ad essa, oppure ad isola, al centro della stanza, se si dispone di spazi vuoti molto ampi. È importante ricordare che il letto non va mai posizionato di fronte alla porta per non ostruire il passaggio o in prossimità delle ante dell’armadio per non ostacolarne l’apertura.

Per soddisfare anche il più esigente degli acquirenti, il mercato mette a disposizione un’ampia scelta di letti che rispondono, in maniera più che esaustiva, ai bisogni di ogni singolo: il letto in legno, il letto in metallo e il letto in tessuto.

Il letto in legno può essere realizzato con pannelli multistrato o in compensato, a cui si aggiunge poi un’impiallacciatura di legno, o in legno massello.

Lo scheletro di legno viene poi tinteggiato con vernici ad acqua, a basso contenuto di solvente e molto naturali, che evitano il cattivo odore e le esalazioni molto nocive alla salute. In legno sono i letti imbottiti, con imbottitura parziale soltanto ai bordi (che lascia visibile degli spazi vuoti) o con imbottitura totale, in tal caso con testata completamente reclinabile.

Il letto in metallo è disponibile in due varianti: in ferro battuto e in ottone. La lavorazione di un letto in ferro battuto è molto complessa, non solo per le decorazioni sinuose che richiedono un’enorme dispendio di tempo, ma soprattutto per la realizzazione del materiale: il ferro deve essere prima rivestito di uno strato di antiruggine; successivamente ricoperto di tre o più strati di smalto poliuretanico e infine, per completare, uno strato di smalto acrilico a base di acqua. Rispetto al ferro battuto, l’ottone presenta una lavorazione più sofisticata e più costosa: per ottenere la caratteristica bronzatura, l’ottone viene immerso in acido, secondo il processo di galvanizzazione, poi verniciato ed essiccato in forno.

Il letto tessile è completamente sfoderabile ed è preferibilmente in cotone: è rivestito da un tessuto che viene applicato con strisce di velcro. Un esempio particolare di letto tessile è il sommier, senza testata e con un pannello interamente rivestito fissato al muro per riempire lo spazio vuoto. Per i più romantici sono disponibili i letti a baldacchino; per i più all’avanguardia i letti ad acqua.

Per ovviare i fastidiosi problemi di spazio, in molti scelgono il letto con base contenitore, dotato di scompartimenti per riporre biancheria ed oggetti, valido supplemento di un armadio piuttosto piccolo.

Per garantire un riposo in totale relax è fondamentale la scelta del “sistema letto”, ossia della rete e del materasso. Gli specialisti suggeriscono come migliore la rete con doghe in legno, che meglio si adatta alla forma sinusoidale della colonna vertebrale umana: le doghe sono flessibili al punto giusto per agevolare la posizione del corpo e sono resistenti al punto giusto per evitare i tanto dannosi affossamenti del materasso. I materassi più in voga sono quelli di lana (assolutamente da evitare in caso di allergia agli acari) e quelli a molle; quelli di nuova generazione sono tutti in lattice o poliuretano; per questi è sufficiente uno spessore di soli 10 cm (contrariamente a quelli a molle che necessitano di uno spessore tra i 15 e i 20 cm).

Il “gruppo letto”

Costituiscono gli elementi indispensabili per una stanza da letto: l’armadio, il comò o il cassettone, i comodini, il secretaire.

L’armadio, disposto di fianco o di fronte al letto, è disponibile in diverse tipologie: se si ha una stanza piuttosto ampia, l’ideale sarebbe ricavare da questa uno spazio per realizzare una cabina armadio - spogliatoio, con ante scorrevoli (per ridurre gli spazi) o a palchetto, in vetro satinato o illuminato. La prerogativa dell’armadio-cabina consta nell’organizzazione degli spazi: cassetti, aste, porta pantaloni, ripiani, scarpiere possono essere gestiti in completa autonomia e conformemente alle esigenze. È necessario, ovviamente, risparmiare uno spazio anteriore di almeno 60 cm per permettere il passaggio all’interno della cabina e, eventualmente, adempiere alla funzione di spogliatoio.

L’armadio classico è a tre o a sei ante; oltre a questo, è possibile far realizzare un armadio multi-ante completamente componibile, a seconda delle esigenze e degli spazi disponibili. Nelle stanze da letto singole è frequentemente in uso l’armadio a ponte, articolato intorno al letto in modo da sfruttare tutti gli spazi superiori e laterali, altrimenti lasciati vuoti.

Il comò - cassettone con i comodini (uno per ogni posto letto) costituisce il cosiddetto trittico. Sono tra di loro in pandant, se non acquistati della stessa linea; il cassettone, abbandonata ormai la classica funzione di porta camicie o di porta biancheria, è solitamente utilizzato come ripiano per specchi o cornici. I comodini, nella classica versione bombata, sono disposti lateralmente al letto; essenziali come ripiani di appoggio, hanno solitamente una lunghezza di 40 cm circa e una profondità di circa 25 - 30 cm.

Di gusto un po’ più fiabesco e retrò è il secretaire, una sorta di specchiera, dotato di vani e cassetti per riporre cosmetici e gioielli, specchio e sedia molto spesso imbottita.

Pavimenti, pareti e complementi d’arredo

Completano l’allestimento di una camera da letto i tendaggi. Da evitare le tende molto voluminose e lavorate nel caso si tratti di una stanza da letto molto piccola, da preferire invece tende a vetro o a scatto. Per le pareti si privilegeranno colori freddi come il blu, il lilla o il verde, oppure le classiche tinte pastello, in alternativa al bianco o alla carta da parati.

Per rifinire e conferire alla stanza da letto un aspetto ancora più intimo e confortevole è da preferire la moquette che, oltre ad essere elegante e raffinata, è anche un isolante termoacustico molto efficiente; in alternativa, invece, si può scegliere il parquet (ormai semplicissimo da montare nelle versioni fai da te) più rustico e “accomodante”.

Una piccola curiosità…

Per ancor più riservatezza, in molti, negli ultimi anni, scelgono di aggiungere il bagno in camera: il problema della lontananza della colonna fecale è stato ovviato con la realizzazione di specifici trituratori che consentono, con tubi di soli 22 mm di spessore, di smistare i rifiuti organici direttamente alla colonna fecale principale. Un passo in avanti verso il comfort!

Torna su


Trovi utile questa guida?

Deve migliorare!

Segui Guide 360:

Scelti per te:


Guide 360