Come smettere di fumare da soli

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sulla redazione

Questa è l’ultima sigaretta, domani smetto di fumare, tante, tante, troppe volte si ripetono o si ascoltano tali asserzioni che il più delle volte non corrispondono a verità.

Il motivo è che tutti pensano di smettere di fumare perché il fumo uccide, il fumo fa male ecc.., ma pochi hanno la volontà di farlo. Questa guida quindi è rivolta a tutti quelli che hanno davvero deciso di farlo.

E’ fondamentale, infatti, per smettere seriamente di fumare, cominciare il percorso carichi di una precisa volontà di raggiungere l’obbiettivo, affrontando il nemico sotto tre livelli: fisico, psicologico e gestuale.

Prima di smettere...

Il primo passo per smettere di fumare è preparare il corpo e la mente all’astinenza dal fumo, in quanto il periodo iniziale è quello cruciale. 

Intanto:

Metodi per smettere.

Smettere di fumare non è una cosa semplice, ma non è impossibile, non esiste un metodo unico e miracoloso, ognuno può tentare di affrontare l’impresa in maniera differente. L’importante è provarci e non smettere di riprovarci. Se un metodo dovesse rivelarsi poco efficace provatene un altro, se al primo tentativo riuscirete a smettere per pochi giorni, non demordete è un buon inizio.

Intanto:

Dopo aver smesso:

Per evitare l’aumento di peso associato di solito con lo smettere di fumare, consultate un nutrizionista, masticate gomma senza zucchero e dedicatevi ad una attività fisica.

Informazioni Sugli Autori:

Articolo realizzato dalla redazione
Informazioni sulla redazione

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire funzioni social e analizzare il traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie e dichiari di aver letto la nostra Cookie Policy e la Privacy Policy. Per saperne di pi├╣ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.